Crea sito

Pangea

Nome FornitoreSoc. Coop. Soc. Pangea-Niente Troppo
IndirizzoRoma
ProvinciaRM
Prodottizucchero, dolci, orzo, riso, cioccolato
Tipologiacommercio equo e solidale
Sito webwww.commercioequo.org
Emailpangea.promozione@commercioequo.org

Siamo a Roma dal 1993, dove gestiamo diverse Botteghe del Mondo, negozi specializzati nella vendita di prodotti del Commercio Equo e Solidale, luoghi dove trovare non solo merci, ma idee e spunti di riflessione sullo sviluppo sostenibile, sulla finanza etica, sulla giustizia sociale ed economica e sul consumo responsabile.

“Il Commercio Equo si basa su modalità di produzione e commercio che pongono le persone e il pianeta prima del profitto finanziario”

In tutto il mondo e per molti secoli, le persone hanno sviluppato relazioni economiche e commerciali basate su reciproci benefici e solidarietà. Il Commercio Equo e Solidale applica queste idee alle sfide contemporanee del commercio internazionale in un mondo globalizzato. Il movimento del Commercio Equo e Solidale è composto da individui, organizzazioni e networks che condividono una visione comune del mondo nel quale giustizia, equità e sviluppo sostenibile siano il cuore delle strutture e delle pratiche commerciali in modo che ciascuno, attraverso il proprio lavoro, possa mantenere dei mezzi di sussistenza adeguati e dignitosi e possa sviluppare interamente il proprio potenziale umano.

World Fair Trade Organization e Fairtrade International hanno iniziato il processo di stesura di questa Carta consultandosi con altri attori e con lo scopo di produrre un documento comune di riferimento per il movimento globale del Commercio Equo e Solidale. Si cerca di aiutare gli attori del Commercio Equo e Solidale a spiegare come il loro lavoro si colleghi con i valori condivisi e l’approccio generale, e aiutare gli altri che lavorano col Commercio Equo e Solidale a riconoscere quei valori e quegli approcci. Il commercio globale è cresciuto in maniera spettacolare negli ultimi decenni. Questo è stato un importante contributo per la crescita economica in molti paesi ma i risultati non sono stati condivisi equamente. I modelli di commercio promossi dalle istituzioni globali e dalle grandi società non hanno mantenuto la loro promessa di eliminare la povertà e hanno causato livelli di disuguaglianza senza precedenti. I Mercati sono tipicamente dominati da una manciata di aziende internazionali che hanno il potere di stabilire le condizioni di scambio commerciale con i propri fornitori, forzando i prezzi al ribasso, spesso al di sotto dell’intero costo di produzione. Tutto ciò porta i piccoli produttori e lavoratori nella difficoltà di guadagnare un salario di sussistenza e li lascia vulnerabili allo sfruttamento. Il Commercio Equo e Solidale è basato su modelli di produzione e commercio che mettono le persone e il pianeta prima del profitto finanziario. Il Commercio Equo e Solidale connette inoltre i produttori e i consumatori attraverso una maggiore trasparenza delle catene di approvvigionamento. Attraverso la dimostrazione che una maggiore giustizia nel commercio mondiale è possibile, il Commercio Equo e Solidale cerca anche di coinvolgere i cittadini nella riscrittura delle regole del commercio mettendo al centro le esigenze dei piccoli produttori, dei lavoratori e dei consumatori. Il Commercio Equo e Solidale non è beneficenza ma una partnership per il cambiamento e lo sviluppo attraverso il commercio.