Crea sito

Mondosolidale

Nome FornitoreCooperativa Sociale Mondo Solidale s.c. Onlus
IndirizzoChiaravalle
ProvinciaAncona
Prodottidetersivi, detergenti, pomata arnica
Tipologia
Sito webhttp://www.mondosolidale.org/
Emailamministrazione@mondosolidale.it

La Cooperativa Sociale Mondo Solidale ONLUS, è una cooperativa di commercio equo radicata nelle Marche, composta da 16 Botteghe del Mondo e più di 3.800 soci, di cui circa 250 volontari e 5 lavoratori. Mondo Solidale nasce il 27 luglio 1993 sulla spinta di 12 persone rappresentanti di alcuni gruppi già operanti nelle zone di Ancona, Macerata, Fano e Fermo (Manioca a Macerata, Ujamaa ad Ancona, Il solco a Fano) per promuovere, attraverso la vendita di prodotti alimentari e di artigianato, un modello alternativo di commercio basato su relazioni paritarie tra Nord e Sud del mondo, nel pieno rispetto e nella promozione dei diritti umani fondamentali.

Mondo Solidale persegue il riconoscimento della dignità della persona nelle relazioni e nello scambio equo tra Nord e Sud e promuove uno stile di vita sobrio e un futuro sostenibile.

Mondo Solidale importa direttamente e secondo i criteri del commercio equo, olio di cocco babaçu dalla cooperativa brasiliana Coppalj. Dall’olio si estraggono i tensioattivi con i quali viene realizzata una vasta gamma di detersivi e cosmetici, delle linee Talybe e Taama oggi curate da LiberoMondo.

La cooperativa COPPALJ – Cooperativa dos Pequeños Produtores de Logo do Junco – è una cooperativa di produttori dello stato del Maranhão, nella regione naturale denominata del Medio Mearim, Brasile. È nata con l’obiettivo principale di costruire una proposta di commercializzazione cooperativa che potesse dare sviluppo economico e sociale alle famiglie in area rurale. Per fare questo ha dato avvio ad una proposta di incentivo del consumo etico sposando l’approccio del mercato solidale e biologico per un reale appoggio alle famiglie agroestrattiviste del Medio Mearim.

La cooperativa è composta da 158 membri di cui 97 donne e 61 uomini, di cui circa il 23% giovani, ed ha una capacità produttiva di 350 tonnellate annue di olio da coco babaçu biologico.

Nello Stato del Maranhão, dove si registra la maggiore concentrazione di distese di questa foresta – 10,3 milioni di ettari sui 18,5 presenti in Brasile – l’estrazione dei semi coinvolge il lavoro di circa 300 mila famiglie. Della raccolta e della lavorazione di questi frutti così preziosi si occupano principalmente le “quebradeiras de coco babaçu”, le donne delle comunità, che, inoltre, aiutano gli uomini nelle attività agricole.

Questa preziosa risorse è stata ed è attualmente minacciata dai grandi latifondisti e costruttori di strade che sfruttano le donne, impediscono loro l’accesso alla risorsa o abbattono le preziose palme. Le famiglie agro-estrattiviste della regione del Mearim si unirono per contrastare questa situazione e per affermare i propri diritti. Diedero così vita a cooperative, associazioni e piccole imprese fondate sui principi dell’economia solidale e del partenariato.

Sotto questa spinta e su iniziativa dei leader delle comunità rurali e dei sindacati di lavoratori rurali della regione del Mearim, nel 1989 venne fondata ASSEMA – Associação em Áreas de Assentamento no Estado do Maranhão – che, attraverso una lunga fase di rivendicazioni e di lotte, ottenne l’approvazione, in 14 municipi del Maranhão, della legge cosiddetta “Babaçu livre”, la quale garantisce il libero accesso alla raccolta dei frutti, proibisce il taglio degli alberi e l’uso di erbicidi. Coppalj si occupa principalmente di raccogliere e lavorare le noci del cocco babaçu (amendoas) per estrarne l’olio che Mondo Solidale sta acquistando, e dal quale ricaviamo i tensioattivi di Talybe.